Itinerando in Viaggio: scelti i vincitori della prima edizione del concorso dedicato ai viaggiatori itineranti

Primo premio da 7.000 euro a Dario che percorrerà in bici oltre 5.000 km lungo la costa pacifica del Sud America, secondo premio di 3.000 euro a ScaccoMatto Team, che viaggerà per circa 23.000 km da Praga alla Siberia a bordo di una Panda facendo ritorno per la Transiberiana.

Una bici speciale realizzata in plastica riciclata, 5.000 km da percorrere lungo la costa Pacifica del Sud America e due “missioni speciali” da portare a termine: dimostrare che un viaggio itinerante può essere davvero a impatto zero e documentare il fenomeno dell’inquinamento da materiale plastico negli Oceani. Il viaggio proposto da Dario, biologo marino di Ferrara con la passione per la subacquea, è risultato vincitore del primo premio del concorso Itinerando in Viaggio, indetto lo scorso febbraio in occasione della prima edizione di Itinerando Show, il Salone del turismo itinerante promosso da PadovaFiere. A Dario, la giuria ha assegnato all’unanimità il primo premio di 7mila euro. In sella alla sua bici, portando con sé un’attrezzatura realizzata con materiali riciclati ed ecocompatibili, seguirà un percorso che in circa 140 giorni lo porterà in Ecuador, Perù, Bolivia e Cile, documentando passo passo attraverso i social la sua avventura, dalle incantevoli Isole Galapagos, meta privilegiata dei naturalisti per la loro straordinaria biodiversità fino ai geoglifi di Nazca, dalla distesa di sale del deserto del Salar di Uyuni in Bolivia al bucolico Parque Nacional de Los Flamencos in Cile.

Secondo premio, assegnato anche in questo caso all’unanimità dalla giuria, per ScaccoMatto Team, formazione composta da due trevigiani residenti a Bratislava che si apprestano a percorrere 23mila km da Praga a Ulan-Ude (Siberia), attraversando 2 continenti, 2 mari, 18 paesi, 3 deserti per poi tornare costeggiando la mitica ferrovia Transiberiana, sempre a bordo della loro Panda 750 del 1991. Un viaggio avventuroso, che si inserisce anche nel circuito del Mongol Rally: dalla Porta dell’Inferno in Turkmenistan ai paesaggi straordinari degli altipiani del Tagikistan, dalla steppa mongola al deserto del Gobi, il percorso tocca luoghi estranei al turismo di massa. Fra le tappe più attese, quella di Ishkashim, area rurale teatro di scontri e guerre sul confine Tagiko-Afghano dove ScaccoMatto Team consegnerà del materiale scolastico ai bambini di un villaggio situato in una zona al confine.

I due vincitori sono stati decretati dalla giuria composta dall’amministratore delegato di GEO Spa (società che gestisce la Fiera di Padova) Luca Griggio, dal presidente nazionale della Confederazione Italiana Campeggiatori Gianni Picilli, dalla fondatrice di Sgaialand Magazine Gaia Dall’Oglio e dal documentarista e videomaker Denis Morosin.

La giuria ha selezionato i vincitori dalla shortlist dei cinque viaggi più votati, che sono risultati, nell’ordine: “Costa Pacifica del Sud America più di 5000 chilometri a impatto zero” – proposto da Dario; “Messico e Balene… mollate le cime” – Maurizio Callegaro; “Dall’Italia alla Spagna in Panda fino ai bambini del Sahara” – Massi & Isa; “Road to Canada” – In viaggio con Ermanno; “Da Marco Polo a Gengis Khan e ritorno con gli zar” – ScaccoMatto Team.

A guidare la difficile scelta della giuria, i criteri indicati dal regolamento, quindi l’attinenza ai temi “avventura e sfida” e “natura e scoperta”, ma anche il mezzo di trasporto prescelto. Sono stati inoltre premiati per l’itinerario che coinvolge Paesi lontani, ancora poco turistici, paesaggi fuori dai consueti circuiti, e non ultimo perché entrambe le proposte hanno fra gli obiettivi la sensibilizzazione su tematiche ambientali e sociali.

I viaggiatori premiati partiranno nella seconda metà dell’anno e saranno ospiti della prossima edizione di Itinerando Show (16-18 febbraio 2018) per raccontare la loro avventura in occasione del lancio della prossima edizione del concorso.