Viaggiare a piedi senza fretta zaino in spalla, percorrere sentieri all’ombra dei boschi, inerpicarsi sulle montagne, vivere il diretto contatto con la natura: questo in sintesi quello che è capace di offrire all’intrepido camminatore il Sentiero dell’Aquila (Adlerweg, in tedesco), un lungo percorso escursionistico che attraversa tutto il Tirolo austriaco sulle montagne del Wilder Kaiser.

Il tracciato principale inizia dal grazioso borgo di Sankt Johann, nella parte est del Nordtirol, ad appena dieci chilometri dall’elegante Kitzbühel, e termina a Sankt Anton am Arlberg, il comune più occidentale della regione, e una volta riportato sulla carta riproduce la sagoma stilizzata di un’aquila in volo ad ali spiegate.

Il percorso richiede buon passo e senso della montagna, ma non è necessario essere degli atleti o provetti alpinisti per affrontare in tutto o in parte questa avventura fra cielo e terra. Non mancano infatti varianti più impegnative e vie ferrate, ma il tracciato principale, con le sue 24 tappe, e una percorrenza complessiva di 280 chilometri, si snoda a una quota moderata e, pur all’ombra di più alte vette, raggiunge la massima elevazione nei 1.572 metri del Brennender Palven.

Si avvantaggia inoltre di una rete sentieristica sempre ottimamente tracciata, di una segnaletica puntuale e precisa e di un sistema di rifugi che consente di gestire la camminata con uno zaino leggero e di godere a fine giornata di una doccia, di un letto, di una birra e dei tipici piatti della cucina tirolese.
Insomma, una vacanza attiva, sì, con giovamento di salute e spirito, ma senza dimenticare tradizioni e sapori che perfettamente si fondono in questa escursione sulle ali dell’aquila.

www.tirolo.com/attivita/sport/escursionismo/sentiero-dellaquila

Share this: