Le opportunità di scoprire la nostra regione in sella ad una bicicletta sono praticamente infinite. Basta un rapido sguardo a qualche sito di itinerari ciclabili per trovarsi di fronte all’imbarazzo della scelta, tra natura, arte, cultura, sport, enogastronomia.

www.piste-ciclabili.com
www.veneto.eu
www.bicitalia.org

Altrettanto innumerevoli sono i motivi per scegliere il cicloturismo. Rispettoso dell’ambiente, il cicloturismo è infatti un turismo a impatto quasi zero, è una scelta vincente per la salute, ma anche un modo eccezionale per entrare in contatto con il territorio. In bicicletta non conta tanto la meta da raggiungere, quanto la possibilità di godersi il viaggio, liberi di fermarsi in qualsiasi momento e mai così vicini a tutte le peculiarità di flora e fauna, a suoni, profumi, colori.

Le opportunità, come si diceva, sono davvero tante. Ecco solo alcuni degli itinerari più belli, divisi in tappe, a portata di pedalata.

Dal Lago di Garda a Venezia, per apprezzare la varietà naturalistica, storica ed enogastronomica di quattro province (Verona, Vicenza, Padova e Venezia).

Un percorso diviso in più tappe che parte da Garda, antica cittadina affacciata sull’omonimo lago, e si arriva all’entroterra veneziano, seguendo la via naturale dei fiumi Adige e Brenta.

Un’altra esperienza unica è la ciclovia delle isole della Laguna, davvero eccezionale in primavera, che partendo da Chioggia, dopo un tragitto in ferry boat, passa per Pellestrina e infine giunge al Lido di Venezia, tra oasi naturali, pedalate vista spiaggia, centri storici incantati e usanze locali fuori dal tempo. Attraversata l’isola del Lido da un’estremità all’altra, c’è la possibilità di tornare alla partenza o in alternativa di proseguire il percorso verso Sant’Erasmo.

Se l’obiettivo è quello di unire agli aspetti naturalistici anche la buona tavola e il buon bere, la scelta potrebbe ricadere sul percorso
cicloturistico tra le colline del Prosecco.

Da Conegliano a Col San Martino, attraverso i luoghi nascosti della zona di produzione del Prosecco, immersi in uno scenario incantevole di colline e vigneti.

Quanto ai consigli, bastano pochissimi accorgimenti per non trovarsi impreparati e godersi l’uscita in bici.

Innanzitutto pianificare con cura e in anticipo il percorso e le tappe, secondo il tempo a disposizione, le condizioni meteorologiche e il proprio grado di allenamento.
Poi l’alimentazione. È consigliabile una colazione a base di carboidrati per partire con la carica e giusta e mantenersi sempre idratati lungo il tragitto.
E infine l’attrezzatura. Non serve spendere un patrimonio per una bici e per i relativi accessori, ma è importante che siano adatti alle proprie esigenze e alla frequenza di utilizzo.

Non vi resta quindi che venire a Itinerando dal 9 all’11 febbraio per scegliere la bici perfetta e trovare la giusta ispirazione per il vostro prossimo ciclo-viaggio!

Share this: